Tradizione

Sentiero didattico delle castagne in Alto Adige

Il sentiero didattico delle castagne è un sentiero adatto alle famiglie, con numerose stazioni nei dintorni del paese di Lana.

Dal parcheggio presso la Chiesa di Foiana si prosegue per circa 700 m lungo il Sentiero "Prevosto Wieser".

Dopo il campo sportivo si può vedere l'inizio del Sentiero del Castagno, mentre, poco dopo il Maso Weinreichhof inizia il sentiero didattico.
Le singole stazioni riprendono interessanti informazioni sul prezioso frutto della castagna, molto presente su questo territorio.
Da parecchi anni ormai la Ripartizione Forestale si impegna a salvaguardare i numerosi castagni che donano ogni anno questo prezioso e amato frutto.

Questo importante Sentiero didattico è nato grazie all'Ispettorato forestale di Merano, in collaborazione con il Comune di Lana, proprio per illustrare l'importanza di questi meravigliosi alberi per la natura.
Attraverso i 2 chilometri lungo i quali si estende il sentiero, gli escursionisti e le famiglie con bambini potranno immergersi nel mondo della castagna, alla scoperta di tante novità e interessanti informazioni.

Le singole stazioni forniscono informazioni sul legno di castagno, sulle malattie che colpiscono le castagne, sui diversi tipi e le varietà di castagne che esistono, senza dimenticare le loro caratteristiche e i presupposti per una robusta e sana crescita del frutto.

I turisti e le persone interessate potranno così avvicinarsi a questo prezioso frutto e fermarsi a leggere le 10 tavole illustrative, molto dettagliate e stimolanti.

Dopo tanto parlare di castagne ci è venuta voglia di condividere con voi una tipica ricetta a base di questo frutto: i cuori di castagne dell’Alto Adige!


Per preparare 8 grandi cuori di castagna servono:
1 kg di castagne dell'Alto Adige
200 g di zucchero a velo
200 g di cioccolato amaro da copertura
200 ml di panna fresca
2 cucchiai di zucchero
(Volendo si può aggiungere un goccio di rum e un pizzico di vaniglia in bacche)

Per la preparazione mettete le castagne con la buccia in acqua bollente, e lasciatele cuocere per circa 40 minuti a fuoco lento. Tagliatele a metà in senso perpendicolare e con un cucchiaino estraete la polpa, che metterete in uno schiacciapatate ottenendo una purea di castagne. Aggiungete lo zucchero a velo e la vaniglia e impastate per bene (se volete aggiungete il rum) fino ad ottenere una massa malleabile.
Formate i vostri cuori e fateli raffreddare finché non diventano solidi.

Nel frattempo fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria in un pentolino. Poi, aiutandovi con una forchettina, immergete delicatamente i cuori di castagna con la punta in avanti nel cioccolato fuso, lasciando libero il bordo superiore. Quindi mettete i cuori ad asciugare su un foglio di carta da forno finché il cioccolato diventa solido.
Montate la panna con un po' di zucchero e mettetela in una tasca da pasticciere con bocchetta a stella, quindi riempite di panna i cuori di castagna fino a formare una bella corona.

I vostri cuori di castagna sono pronti per essere serviti ai vostri ospiti e per lasciarlo senza parole per la loro bontà!
Condividi gli articoli con gli amici

Articoli che ti potrebbero interessare

Lorem ipsum dolor sit amet consecteteur adisciplinig

 

Le tradizioni natalizie dell’Alto Adige

In questo periodo dell’anno, carico della magia del Natale, l’Alto Adige vede la presenza di eventi e tradizioni che durano da moltissime generazioni e che si perdono nella notte dei tempi.
 
 
 
Familie Arquin
 
 
 
 

Enogastronomia in Alto Adige

La cucina dell’Alto Adige è caratterizzata da alcuni prodotti che da sempre sono associati a questa terra, tra cui, prima di tutto mele, speck e formaggi, ma non solo!
 
 
 
Familie Arquin