Enogastronomia in Alto Adige

La cucina dell’Alto Adige è caratterizzata da alcuni prodotti che da sempre sono associati a questa terra, tra cui, prima di tutto mele, speck e formaggi, ma non solo!
L’Alto Adige offre una proposta enogastronomica decisamente unica fatta di ricette tradizionali, cucina mediterranea e internazionale. È la prima regione produttrice di mele in Italia e le specie prodotte sono soprattutto Golden Delicious (le gialle), Stark Delicious (le rosse), Granny Smith (le verdi), Gala e Morgenduft.

Fra i primi piatti i gustosissimi i canederli, figli dei knoedel mitteleuropei, sono imperdibili! Si tratta di gnocchi di pane bagnato nel latte e aromatizzato con speck, serviti in brodo, anche se a volte vengono utilizzati come contorno. Primi piatti tipici sono la zuppa d’orzo e gli Schlutzkrapfen (mezze lune).

Tra i secondi ricordiamo la tipica Schlachtplatte con salsicce, costine di maiale affumicate, carne salmistrata, crauti e fritelle di patate. Tutto rigorosamente fatto in casa. Altri secondi piatti della tradizione altotesina sono Gulasch di capriolo con Spätzle e capuccio rosso e Tiroler Gröstl fatto con patate arrostite e carne.

I dolci, fra mele, cannella e frutta secca, subiscono l’influenza mitteleuropea. Da non perdere ci sono Zelten natalizio, Strudel di mele, Strauben, Krapfen, la torta con farina saracena e mirtilli rossi e Kaiserschmarrn, una sorta di frittata dolce.

L'enologia dell’Alto Adige è un’enologia d'alta quota, unica e prestigiosa, caratterizzata soprattutto da vini bianchi aromatici, secchi e moscati come Gewuerztraminer, Goldmuskateller, Mueller Thurgau, tutti autoctoni, senza dimenticare altre eccellenze come Pinot bianco, grigio, nero e Sauvignon. Tra i rossi sono da provare Schiava e Lagrein.

In Alto Adige sono pregiatissimi anche gli spumanti e la celebre birra Forst. Importante è anche la produzione di grappe, di acquaviti e amari a base di ginepro, genziana e radici di imperatoria.
Condividi gli articoli con gli amici